New York, febbraio 2020.

Metropoli di contrasti. Densità, frastuono e vertigine. Spazi aperti, silenzi e rilassatezza.

In questi appunti di viaggio ho scelto un lato poetico di NY. Passeggiamo quindi lungo la High Line, un parco realizzato sulla sezione in disuso della West Side Line, vecchia linea ferroviaria costruita negli anni ’30 per trasportare le merci dalla città verso il fiume.

Abbandonata nel 1980, la vecchia ferrovia rischiava di essere abbattuta, ma fortunatamente, grazie a un’associazione di residenti della zona, la Friends of High Line, è stata riqualificata in parco urbano.

Il percorso complessivo è lungo circa 2 Km e mezzo e attraversa il lato occidentale di Manhattan. Essendo un tratto sopraelevato, a circa 9 metri di altezza, si presenta come un incantevole giardino pensile lungo il quale godere di scorci molto interessanti sulle strade di NY.

Il progetto di riqualificazione urbana oltre all’area verde include oggi l’arte pubblica, con installazioni informali a cielo aperto.

Come pietre di inciampo, camminando mi imbatto ora in un tratto di binario della vecchia ferrovia, ora in un’opera d’arte, in una fuga di strade e di edifici variopinti, in una pianta fiorita…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...